11323
post-template-default,single,single-post,postid-11323,single-format-standard,theme-stockholm,cookies-not-set,qode-social-login-1.1.3,stockholm-core-1.2.1,woocommerce-no-js,select-child-theme-ver-1.1,select-theme-ver-5.2.1,ajax_fade,page_not_loaded,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

Arredamento per giardino zen: guida e suggerimenti

Arredamento Giardino Zen

Anche in Italia si sta diffondendo la moda dei giardini zen, ma quale arredamento scegliere per ricreare questo spazio outdoor?

Per prima cosa spieghiamo meglio il concetto di giardino zen. Connesso strettamente alla cultura giapponese, è un luogo aperto in cui camminare e dedicarsi alla cura delle poche piante presenti, con lo scopo di trovare un po’ di relax e immergersi nella contemplazione e nella spiritualità. Si tratta prevalentemente di un giardino secco, dove pietre, sabbia e ghiaia occupano buona parte dello spazio, non essendo infatti considerata indispensabile la presenza di acqua e fontane, nonostante talvolta vengano aggiunte.

Se si desidera ricreare uno spazio di questo tipo nel proprio outdoor è bene andare a scegliere con estrema attenzione elementi e arredi da inserire, al fine di rimanere coerenti con lo stile prescelto e garantire il massimo in termini di comfort.

Abbracciare la cultura zen equivale infatti a immergersi nella natura, ritrovare il proprio “io” più profondo associato a uno stato di benessere psico-fisico ottimale portato per l’appunto dal relax e dalla contemplazione. L’essenzialità è alla base di questa filosofia.

Quali arredi utilizzare in un giardino zen?

Per realizzare un vero giardino zen outdoor le regole da seguire per quanto riguarda gli arredi saranno poche ma ben definite:

  • Installare tavoli, sedie, panche ed eventuali amache autoportanti realizzate con materiali naturali, primi tra tutti legno e pietra. Meglio evitare proposte metalliche e dai colori troppo sgargianti perché risulterebbero in contrasto con il clima di pace tipico dei giardini zen
  • Piuttosto del classico tavolo, sarebbe meglio optare per tavolini bassi, elementi tipici della cultura orientale
  • Nel caso in cui lo spazio lo consenta, si potrebbe inserire un pergolato in legno, magari circondato da tende apribili e zanzariere, anche queste in colorazioni neutre
  • Non dimenticare mai i cuscini, vero proprio must have se si desidera ricreare un giardino zen. Saranno perfetti per arredare ma anche per sedersi nel caso in cui si debba cenare appoggiati su un tavolino basso. Lo stile dovrà risultare sempre armonico e idoneo al clima di un giardino zen, pertanto anche in questo caso meglio evitare tonalità troppo accese in favore di quelle tenui e neutre
  • L’illuminazione deve essere valutata con la massima attenzione. Niente fari dalla luminosità eccessiva e fredda, meglio prediligere luci soffuse e calde.
  • Nel caso in cui si desideri arredare un giardino zen in maniera unica, donando un certo senso di eleganza e design allo spazio, è bene inoltre prestare attenzione a ogni particolare e soprattutto appoggiarsi a esperti nel settore outdoor. Ecco perché la consulenza con Duemme Garden e l’appoggio del personale che quotidianamente opera in questa realtà, potrebbe essere d’aiuto per la creazione di uno spazio unico e capace di rispettare i canoni dell’arredamento zen.