Arredamento per esterni per hotel: come fare la scelta giusta?

HOTEL20

Cosa colpisce principalmente di un hotel o di una struttura ricettiva? Non soltanto i servizi offerti o la cifra richiesta per il soggiorno, ma anche l’estetica e il design delle camere, del ristorante, delle aree comuni e di quelle esterne. Se per le zone interne progettare l’arredo può sembrare piuttosto facile, o comunque non richieda particolari accorgimenti, lo spazio outdoor deve essere studiato in maniera tale da valorizzare la singola struttura, così da restare impressa nella mente dei clienti, non solo per il buon servizio, ma anche per la bellezza degli spazi circostanti.

Che si tratti di un hotel al mare, in montagna, al lago o in città, è bene pensare soluzioni consone al contesto, in grado di valorizzare l’estetica e l’architettura della struttura. Dai tavoli alle sedie, dalle panchine alle sdraio, dalle coperture ai complementi d’arredo, tutto deve seguire una logica ben precisa, uno stile univoco e facilmente distinguibile.

VIENI A VISITARE IL NOSTRO NEGOZIO

Conquista i tuoi ospiti con il miglior arredo outdoor per hotel!

Come evidenziato nel paragrafo precedente, uno spazio aperto ben arredato, progettato per risultare accogliente e al contempo caratterizzato da un design unico, rappresenta un plus non indifferente per una struttura ricettiva.

In quest’ottica pertanto è facile comprendere come spazi esterni quali piscine, terrazzi, bar e giardini debbano avere un fascino unico, idoneo a conquistare e al contempo accogliere la clientela. La scelta delle soluzioni da installare deve pertanto essere calibrata sia in funzione degli spazi, che dell’architettura e dello stile generale della struttura. Impensabile infatti posizionare arredi esterni in contrasto con quelli interni, oppure mescolare stili e colori differenti se non addirittura opposti.

Esistono quindi elementi da tenere in considerazione nella scelta dell’arredamento esterno di un hotel, di un residence o di un albergo. Ma quali sono? Ecco qui di seguito i principali.

  • Optare per soluzioni adatte all’esposizione ai diversi agenti atmosferici, ai diversi sbalzi termici e temperature calde o rigide, nonché all’umidità e all’acqua. Per quest’ultima, va prestata attenzione soprattutto agli arredi destinati alle piscine, in quanto qui si dovrà tener conto anche dell’azione del cloro e di eventuali disinfettanti.
  • Mantenere uno stile ben preciso, senza mischiarne di diversi, così come una linea cromatica chiara e ben delineata. Questo per evitare l’effetto caos e disordine che si presenterebbe agli occhi del cliente ove venissero mischiate tonalità e generi d’arredo eccessivamente discostanti tra loro.
  • Non dimenticare mai la creazione di zone d’ombra, o comunque protette e riparate da sole, pioggia leggera e vento. Infatti, questo consentirà agli ospiti di sostare in queste aree anche nelle ore più calde del giorno, o quando il tempo non è proprio bellissimo. Si potrebbe optare per semplici ombrelloni nell’area piscina, fino alla realizzazione di vere e proprie pergole richiudibili con appositi tendaggi.
  • Se l’area outdoor da arredare è molto ampia, si potrebbero differenziare tra loro le zone, creando soluzioni diverse e complementari, ovvero attuando scelte stilistiche specifiche. Mantenere per esempio il colore degli arredi, ma differenziare per esempio le sedie e le sdraio poste sulla terrazza da quelle a bordo piscina, così come i tavoli e i divanetti del bar da quelli installati ad esempio sotto i gazebo del giardino.
  • Mai trascurare la pavimentazione, creando camminamenti ed atmosfere rilassanti e piacevoli da vedere. In alcune aree si potrebbe pensare addirittura di realizzare più livelli impiegando basi in legno specifiche per la pavimentazione.
  • Un altro elemento essenziale è l’illuminazione, dettaglio da studiare e posizionare in maniera corretta per illuminare adeguatamente le varie zone esterne. Da non trascurare è poi l’intensità della luce, optando per aree più illuminate, ad esempio in prossimità dell’ingresso, di scale o zone dove son presenti possibili ostacoli, passando poi alla luce soffusa ad esempio attorno ai divanetti e ai tavoli della zona bar.
  • Curare i dettagli può rivelarsi un fattore chiave volto alla conquista di un numero sempre maggiore di ospiti. Fioriere, vasi, aiuole, piccole fontane, decorazioni, rappresentano elementi in grado di donare personalità ad una location, renderla unica e indimenticabile.
  • Un ultimo dettaglio che si potrebbe prendere in considerazione, soprattutto se la struttura è dotata di un’area giardino nei pressi della zona cucina e ristorante, è l’installazione di un ampio barbecue, utilizzabile per cucinare carne, pesce e verdura grigliata al momento, nonché se è in uso organizzare aperitivi e banchetti nella zona outdoor dell’hotel.

CONTATTACI

Parola d’ordine: stupire!

Come si può notare la parola d’ordine per arredare la zona outdoor di un hotel è stupire! Lasciare i propri ospiti a bocca aperta, farli innamorare della location perché diventi il termine di paragone per eccellenza quando trascorreranno vacanze o soggiorni altrove. Ecco qual è l’obiettivo a cui puntare, senza contare il fatto che, una volta conquistati, inevitabilmente torneranno nella struttura che li ha fatti innamorare.

L’attenzione verso il cliente si vede anche in questi dettagli, ragion per cui non dovrebbero mai essere trascurati, bensì analizzati e progettati con cura, possibilmente da personale esperto e qualificato. Duemme Garden è la realtà per eccellenza che si occupa di progettazione e arredi esterni. Un ampio showroom dove trovare le principali proposte di brand di fama internazionale, soluzioni al passo coi tempi e con le mode del momento, nonché personale altamente qualificato, vanno a creare una realtà unica e alla quale potersi affidare.

Per Duemme Garden l’arredo degli spazi esterni non ha segreti, che si tratti di case private o hotel, è in grado di sviluppare sempre il progetto vincente, quello degno di nota e destinato a restare impresso nella mente di ogni ospite.

VIENI A VISITARE IL NOSTRO NEGOZIO